Cerca
Close this search box.

Per la Rubrica: Flash dal mondo 19 Marzo

Prima notizia. Colombia: Ripresa Operazioni Militari Contro Guerriglieri FARC

Le autorità colombiane hanno preso questa decisione a causa delle violazioni del cessate il fuoco da parte dei guerriglieri di estrema sinistra del gruppo EMC (Estado Mayor Central), che fa parte delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC). Queste violazioni sono avvenute in seguito a un attacco contro una comunità indigena. Di conseguenza, a partire dal 20 marzo, l’esercito colombiano riprenderà le operazioni militari contro il gruppo nelle province di Nariño, Cauca e Valle del Cauca.

Secondo le autorità di Bogotà, l’EMC è coinvolto in estrazione illegale, contrabbando di risorse minerarie e traffico di stupefacenti. Questa situazione evidenzia le sfide che la Colombia sta affrontando nel mantenere la pace e la sicurezza nel paese.

In altre notizie, la Guardia costiera della Tunisia ha annunciato di aver sventato 21 tentativi di partenze di migranti irregolari dalle proprie coste verso l’Europa. Sono state fermate 534 persone provenienti da diversi Paesi subsahariani, oltre a 4 tunisini.

Seconda Notizia. Continuano Trattative Israelo-Hamas: Mossad Torna da Doha

David Barnea, il direttore del Mossad, è tornato da Doha, Qatar, in Israele per “consultazioni”. La delegazione israeliana sta continuando i negoziati con il movimento Hamas. A Doha, un gruppo di negoziatori è rimasto, principalmente rappresentanti del Mossad, dello Shin Bet (agenzia di intelligence) e delle Forze di difesa israeliane (IDF).

Barnea ha avuto colloqui con mediatori del Qatar e dell’Egitto martedì sera e questa mattina è tornato in Israele per “ulteriori consultazioni”. Sebbene le trattative siano iniziate in modo “positivo”, si prevede che saranno “lunghe e difficili”.

Terza Notizia. Francia: Contingente Militare per l’Ucraina

La Francia sta preparando un contingente militare da inviare in Ucraina, secondo il direttore dei servizi segreti russi, Sergey Naryshkin. Nella prima fase, saranno schierati circa 2.000 soldati. Questa notizia è stata riportata dai media locali.

Tuttavia, c’è un lato oscuro: il numero di cittadini francesi uccisi in Ucraina tra i volontari nella legione internazionale, che combattono dalla parte di Kiev, ha raggiunto “un livello superiore a quello psicologico”, secondo quanto rilevato dall’Eliseo. Questo evidenzia la complessità e la gravità della situazione nel paese in conflitto.

Quarta Notizia. Ministro firma decreti su Granchio Blu: Benefici per imprese

ll ministro dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, ha firmato due decreti che dichiarano il carattere di eccezionalità dell’evento di diffusione della specie invasiva Granchio blu.

Grazie a questi decreti, le imprese del Veneto e dell’Emilia-Romagna potranno beneficiare degli interventi compensativi previsti dalla legge. Questi includono, ad esempio, la proroga fino a 24 mesi delle rate dei mutui, l’esonero parziale dal pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali propri e per i lavoratori dipendenti, nonché l’accesso a finanziamenti agevolati. Questa iniziativa è stata annunciata dal ministro a margine della presentazione di Cibus 2024.

Sesta Notizia. Assedio e Violazioni a Ospedale Al-Shifa di Gaza

L’ospedale al-Shifa, il più grande della Striscia di Gaza, è sotto assedio per il secondo giorno consecutivo a causa delle operazioni dell’esercito israeliano. Durante queste operazioni, diverse persone sono state uccise o ferite. Inoltre, circa 200 persone sono state arrestate. Ieri sono stati arrestati alcuni giornalisti, tra cui un corrispondente di Al Jazeera, che sono stati rilasciati dopo 12 ore di interrogatorio.

Agli sfollati è stato ordinato di lasciare urgentemente l’ospedale Al-Shifa e dirigersi a sud attraverso il “percorso sicuro”.

L’esercito israeliano ha dichiarato di aver ucciso “dozzine di terroristi” nel complesso ospedaliero di al-Shifa, sottolineando che le sue forze “stanno continuando le loro operazioni su larga scala nell’ospedale”.

Ultima notizia. Meloni: No Truppe Europee in Ucraina

Giorgia Meloni, il presidente del Consiglio, ha ribadito il no all’idea di inviare truppe europee in Ucraina, proposta in particolare dalla Francia. Questo intervento diretto aumenterebbe il rischio di escalation del conflitto. Tuttavia, l’Italia continua a sostenere Kiev. La posizione ufficiale è stata confermata dal premier durante un intervento in Senato in vista del prossimo Consiglio Ue.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Articoli Correlati

Sostieni l'Informazione Libera

Radio28TV è un marchio di Lismon srls.
Sostienici con una piccola donazione tramite Paypal e aiuta l’informazione libera e senza censure.
GRAZIE PER IL TUO SOSTEGNO

Avviso sui cookie di WordPress da parte di Real Cookie Banner